logo
logo-smartphone
header-balls
NEWSFLASH:

News

#GIRONE B, 10^ G./A: torna il pubblico per un derby "in bianco"

Dopo lo 0-0 sul campo del Sancolombano, arriva un pari senza reti anche nel terzo derby stagionale. Così al Parisi, dinnanzi a quasi 300 spettatori, tra VOGHE e Accademia Pavese finisce 0-0 con poche emozioni. Nel finale doppia parata nel finale di De Toni che evita la beffa e Calviello che viene espulso per doppia ammonizione.

VOGHERA (PV) _ Poche emozioni nel calcio equivalgono spesso a un nulla di fatto, a uno 0-0, che, a due giornate dalla fine, tra due squadre che nulla hanno più da chiedere, ci può assolutaente anche stare, sebbene si tratti di un derby, che dovrebbe invece "scatenare" decisamente più adrenalina. Complice anche il calco (siamo comunque al 6 di giugno, solitamente i campionato terminano un mese prima, senza ovviamente il Covid...) il pareggio a reti bianche, alla fine, è stato il risultato più giusto tra VOGHE e Accademia Pavese. Per gli uomini di mister Andrea Martignoni (infarciti di giovani di belle speranze e con qualche infortunio di troppo) può andar bene anche così. Otto punti in classifica (-1 per la penalizzazione inflitta causa pendenza economiche di annate precedenti) e domenica 13 giugno chiusura sul campo del Città di Sangiuliano, squadra che annovera gli ex Colonna e Grasso. La sfida si è giocata, finalmente, davanti al pubblico, che sebbene contingentato dal rispetto delle regole (25% della capienza) ha riavvicinato il calcio ai tifosi, dopo i lunghi mesi di buio causa la pandemia.

PORTA INVIOLATA
La VOGHE conferma la sua solidità difensiva chiudendo per la terza volta consecutiva con la porta inviolata (vittoria per 1-0 nel derby e 0-0 in quel di Sancolombano). I rossoneri, rispetto al turno infrasettimanale di mercoledì 2 giugno, rinunciano a Riceputi e Dervishi sostituiti da Calviello e Cavaliere (quest'ultimo al rientro). Viene riproposto Bollini dal primo minuto per il giovane Casella che va in panchina. Dalla parte opposta mister Andrea Balestra fa un po’ di turnover tra i tanti giovani a disposizione: out Poliani Ragucci e Cobucci; dentro Petrillo Brugni e Oviahon.

RITMI BASSI
Primi caldi di stagione e la terza partita in una settimana non sono d’aiuto alle due squadre in campo che faticano a tenere il loro solito ritmo. La prima occasione capita sul destro del rossonero Selmi che agisce appena dietro all'unica punta, Dioh. Il centrocampista schiaccia èerò troppo la palla in diagonale non trovando lo specchio della porta. Subito dopo è sempre la VOGHE con l'attaccante Dioh mostra tutto il suo potenziale fisico, andando in cielo a prendere una palla di petto, quindi si gira, parte in progressione e libera il destro che colpisce il palo a Migliari battuto. Selmi è pronto sulla ribattuta, il numero uno biancorosso non trattiene e Pinessi segna prima che il guardalinee alzi la bandierina per una giusta posizione di fuorigioco.
Dalla parte opposta l'attaccante biancorosso Catania arriva sul fondo ma il suo cross è intercettato da De Toni. Ci prova pure l'ex Maione, bravissimo a liberarsi di un avversario un po’ meno nella conclusione; troppo facile per De Toni in tuffo. Alla mezz’ora Castellano ha molto spazio e prova a sorprendere Migliari ma calcia malamente a lato. Prima dell’intervallo Mazzocca calibra divinamente un corner, l'altro ex Tambussi in spaccata non arriva per un niente sul pallone.

POCHI SUSSULTI
Anche nella non accade poi molto di più. Casella, appena entrato nelle file della VOGHE, sfrutta la bella palla in verticale servitagli da Castellano, dribbla nello stretto un avversario ma sul più bello è anticipato dalla pronta uscita di Migliari. Poco dopo è Cavaliere che recupera un pallone e lo appoggia a Castellano, rientro sul destro e palla alle stelle. Si vedono pure i biancorossi, discesa convinta di Catania sulla sinistra, palla in mezzo, un paio di deviazioni assistono l’intervento di Bonelli che d’istinto mette fuori.

RISCHIO BEFFA
A dieci minuti dal termine l’azione più pericolosa della gara è degli ospiti. Mazzocca è un treno a sinistra, calcia in porta ma trova la risposta di De Toni in tuffo; la sfera arriva a Catania che di prima intenzione conclude verso la porta ma felino è ancora il portiere rossonero che prontamente smanaccia il pericolo.

DOPPIO GIALLO CALVIELLO
La partita va stancamente a spegnersi, c’è tempo per il doppio giallo a Calviello che toccando la palla con una mano deve raggiungere la doccia prima del recupero. Nei quattro minuti concessi dal direttore di gara Catania e Ragucci cercano il jolly da lontano ma la precisione è tutta un'altra storia. Così finisce in bianco.

*************************************************************

IL TABELLINO
VOGHERESE 0
ACCADEMIA PAVESE 0

VOGHERESE (4-3-2-1)
: De Toni, Bollini, Andrini, Calviello, Santagostino, Fasoli, Pinessi (7’ st Casella), Cavaliere (39’ st Giarratana), Dioh (45’ st Manuelli), Selmi, Castellano (39’ st Matti). A disp. Lorenzon, Villa, Pici, Massone, Persano. All. Martignoni.
ACC.PAVESE (4-3-3): Migliari, Salcone, Mazzocca, Brugni (28’ st Ragucci), Tambussi, Petrillo, Maione, Maggi, Bonelli (43’ st Cornaghi), Catania, Oviahon (28’ st Cobucci). A disp. Curti, Airoldi, Riso, Cavallini, Pasi, Poliani. All. Balestra.
ARBITRO: Pedrini di Reggio Emilia.
ASSISTENTI: Darwish di Milano e Zanichelli di Legnano.
AMMONITI: Calviello (V), Fasoli (V), Cavaliere (V), Salcone (A), Brugni (A), Tambussi (A), Ragucci (A).
ESPULSO: 44’ st Calviello (V).

I Partner

  • logo abeli

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Facebook

Seguici su

icon fb icon tw
icon yt icon ig

Calendario Partite

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Twitter @avcvogherese

© 2010-2021 A.V.C. Vogherese 1919

Top